AVVISO IMPORTANTE

Corso Live
1° FASE - FAD SINCRONA 31 Maggio 2021 - dalle ore 15.45 alle ore 19.10

2° FASE - FORMAZIONE SUL CAMPO - dal 01 Giugno  al 31 Dicembre 2021
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

La fibrosi polmonare idiopatica (IPF) è una malattia polmonare caratterizzata da andamento cronico, evoluzione fibrosante e prognosi infausta. In Italia ogni anno circa cinquemila persone sono colpite da IPF ed i dati di incidenza, prevalenza e mortalità sembrano essere in sensibile aumento. La prevalenza della malattia cresce in modo esponenziale con l’età e oltre i 65 anni colpisce una persona ogni mille. Rilevante quindi il peso socioeconomico in relazione al costante invecchiamento della popolazione. Queste premesse indicano la necessità di attuare programmi che favoriscano, in tempi precoci ed in modo appropriato, la diagnosi e la successiva cura della malattia. La diagnosi della IPF è difficile e necessita di un approccio multidisciplinare nell’ambito del quale l’imaging polmonare è indispensabile.

Lo specialista di riferimento per le interstiziopatie polmonari è lo pneumologo esperto in queste particolari malattie e che di norma opera in Centri ospedalieri  in  collaborazione  con  altri  specialisti (radiologo toracico, chirurgo toracico ed anatomo-patologo e psicologo). La   diagnosi   corretta   è   quindi   il   risultato   finale   di   un   processo multidisciplinare che  si  effettua  in  Centri  specializzati  e  che  richiede una  completa  valutazione  clinica,  funzionale  respiratoria,  radiologica ma anche nutrizionale e psicologica. 

In questo contesto, la collaborazione attiva del paziente alla cura, definita tecnicamente adherence al trattamento, è elemento fondamentale in termini di efficacia della terapia. Non si tratta, quindi, esclusivamente dell’assunzione dei farmaci prescritti, quanto di affrontare e gestire in maniera efficace tutte le dimensioni che sono coinvolte nel processo di cura, compreso l’aspetto psicologico e relazionale inerente al trattamento oltre che all'alimentazione del paziente stesso. La non aderenza alla terapia nella pratica medica è un comportamento piuttosto diffuso e dalle conseguenze spesso gravi. E i motivi per cui i pazienti non aderiscono ai trattamenti medici hanno generalmente una motivazione affettiva e psicologica. Fronteggiare una diagnosi di pneumopatia  significa, in prima istanza, affrontare sentimenti di rabbia, vergogna, tristezza. Una malattia rara obbliga alla revisione della dimensione immaginaria e reale della propria salute, del proprio io ideale, dei propri limiti. I risultati di svariati studi hanno mostrato infatti come aspetti dipendenti da una cattiva comunicazione e perdita di fiducia tra medico e paziente, influiscano negativamente sull’adherence al trattamento.

La valutazione dello stato nutrizionale dei pazienti ha acquisito  nel tempo un’importanza crescente. In patologie come l’IPF i pazienti vanno incontro a problematiche legate all’alimentazione per vari motivi, tra cui l’aumentato carico di lavoro dei muscoli respiratori, la mancanza di appetito, l’inattività fisica.  Inoltre, alcuni effetti collaterali dei farmaci antifibrotici, possono compromettere lo stato nutrizionale dei pazienti con IPF. Al fine di realizzare un’ottimale presa in carico globale dei pazienti con IPF, i clinici concordano sull’importanza di avere all’interno del team multidisciplinare nutrizionisti e pneumologi con un’adeguata formazione nell’ambito della nutrizione.

E’ in questa ottica che il Progetto tiene conto anche  di quest’aspetto, dell’importanza del team multidisciplinare per far pronte a tutti gli aspetti che a 360° impattano sulla gestione  del paziente IPF.

Programma

 

1° STEP: FAD SINCRONA – 31 Maggio’21 

 

15.45-16.00       Registrazione Online dei partecipanti su piattaforma

                             Moderatori: Stefano Nava, Aldo Guerrieri

 

16.00-16.10       Introduzione ai lavori  - Stefano Nava

16.10-16.30       Il punto di vista dell’ Associazione Pazienti IPF Bologna - Nicoletta Rossi

16.30-16.50       L'ambulatorio fibrosi in epoca pandemica: cos’ è cambiato e come cambierà? - Aldo Guerrieri

16.50-17.10       Ambulatorio delle malattie rare polmonari - Irene Prediletto

17.10-17.30       Follow up del paziente con IPF  -  Ilaria Bassi

17.30-17.50       Il ruolo della Nutrizione e monitoraggio del paziente IPF -  Lorenzo Bergami

17.50-18.10       Il paziente con IPF: reazioni psicologiche alla malattia - Maria Cristina Truisi

18.10-18.30       L' importanza dell' Ascolto Attivo nella relazione di aiuto: il ruolo dell' operatore sanitario             

                             Maria Cristina Truisi

18.30-18.50       Discussione finale

18.50-19.10       Conclusione del corso live e take home message  - Aldo Guerrieri

                              Definiamo una strategia per la FSC (calendarizzazione degli incontri)  -                                                                                        Lorenzo Bergami, Maria Cristina Truisi         

                                                             

Verifica di apprendimento online dei partecipanti                                                            

                                              

2° STEP: Formazione Sul Campo - Dal 1° Giugno al 31 Dicembre 2021 (escluso il mese di Agosto)  - c/o Azienda Ospedaliera Sant' Orsola Malpighi di Bologna (24 h formative: 12h con psicologo + 12h con nutrizionista)

 

TUTOR NUTRIZIONISTA:  Dr. Lorenzo Bergami

TUTOR PSICOLOGO:          Dr.ssa Maria Cristina Truisi

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Procedure di valutazione

Questionario di vautazione ECM

Responsabili

Responsabile scientifico

  • AG
    Dott. ALDO GUERRIERI
    Dirigente medico presso U.O. di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria - Policlinico Sant'Orsola-Malpighi - Bologna

Docente

  • IB
    Dott.ssa ILARIA BASSI
    Specializzanda c/o l'Unità Operativa di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria - Polic. Sant'Orsola-Malpighi - Bologna
  • LB
    Dott. LORENZO BERGAMI
    Nutrizionista Strategic Nutrition Center - Bologna
  • AG
    Dott. ALDO GUERRIERI
    Dirigente medico presso U.O. di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria - Policlinico Sant'Orsola-Malpighi - Bologna
  • SN
    Prof. STEFANO NAVA
    Primario della U.O. Complessa di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria - Policlinico Sant'Orsola-Malpighi - Bologna
  • IP
    Dott.ssa IRENE PREDILETTO
    Dirigente medico presso U.O. di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria - Policlinico Sant'Orsola-Malpighi - Bologna
  • NR
    Sig.ra NICOLETTA ROSSI
    Collaboratrice dell'associazione Associazione Polmonare e Fibrosi Idiopatica - Bologna
  • MT
    Dott.ssa MARIA CRISTINA TRUISI
    Psicologa libera professionista - Studio privato - Bologna

Tutor

  • AG
    Dott. ALDO GUERRIERI
    Dirigente medico presso U.O. di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria - Policlinico Sant'Orsola-Malpighi - Bologna

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Malattie dell'apparato respiratorio
  • Radiodiagnostica

Infermiere

  • Infermiere
leggi tutto leggi meno

Allegati

Localizzazione

  • Il 31 Maggio 2021
  • FAD su piattaforma Collage - https://fadcollage.it
  • Via Umberto Giordano n. 55, 90144 Palermo (PA)
  • Tel. 0916867401
  • Visualizza sulla mappa
  • Dal 1° Giugno al 31 Dicembre 2021 (escluso il mese di Agosto)
  • Azienda Ospedaliera Sant' Orsola Malpighi di Bologna
  • Via Giuseppe Massarenti,9, 40138 Bologna (BO)
  • Tel. 051 2143111 - Fax. Fax 051 6361202
  • Visualizza sulla mappa

II discenti parteciperanno in maniera attiva alla formazione sul campo per almeno 4 ore al mese per n. 6 mesi complessivi (2 h al mese con tutor psicologo + 2h al mese con tutor nutrizionista) per un totale 24 ORE di FSC (12 h complessive di tutorship con lo psicologo+12 h complessive di tutorship con il nutrizionista). La formazione sul campo (FSC) sarà organizzata con n. 2 incontri al mese della durata di 2 h cad. per un totale di n. 12 incontri così suddivisi:  N. 6 Incontri con il Tutor Psicologo (2h al mese per 6 mesi_12h formative)  N. 6 incontri con il Tutor Nutrizionista (2h al mese per 6 mesi_12h formative) Gli incontri saranno calendarizzati per migliorare l’accessibilità e di conseguenza il servizio e saranno calendarizzati. Potranno essere individuali ed in piccoli gruppi di massimo 3 discenti per volta. Ogni Tutor Insieme ai discenti potrà mettere in atto la strategia comunicativa condivisa durante il Webinar e sperimentarne praticamente gli esiti.