• Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

La prevalenza di scompenso cardiaco è in notevole aumento; alla base di questo fenomeno vi è probabilmente sia l’incremento della durata media della vita sia l’aumentata sopravvivenza dopo un evento coronarico acuto.

Lo Scompenso Cardiaco (SC) o Insufficienza Cardiaca (IC) è una sindrome clinica complessa, definita come l'incapacità del cuore di fornire il sangue in quantità adeguata rispetto all'effettiva richiesta dell'organismo o la capacità di

soddisfare tale richiesta solamente a pressioni di riempimento ventricolari superiori alla norma. I sintomi principali sono la dispnea e l’astenia, che possono limitare la capacità di esercizio fisico e la ritenzione di liquidi, essa può condurre alla congestione polmonare e/o splancnica e/o edema periferico. Nonostante i progressi delle tecniche di imaging e la crescente disponibilità di test di laboratorio, l’anamnesi del paziente e l’esame obiettivo rimangono i cardini essenziali della diagnosi. Il paziente con scompenso cardiaco rappresenta una criticità per il nostro Servizio Sanitario perché i pazienti con età > di 65 anni, sono soggetti ad un elevato numero dei ricoveri per questa patologia. Molti di questi ricoveri sono generati dalla difficoltà dei setting territoriali di assistenza nell’affrontare in modo appropriato le sfide che questa patologia propone.

Le principali criticità esistenti in tal senso coinvolgono, in realtà, sia il setting assistenziale territoriale, nell’ambito del quale le cure primarie occupano un ruolo preminente sia quello ospedaliero. Il loro superamento è perseguibile attraverso una maggiore capacità di intervento, di aggiornamento e di innovazione dei cardiologi che operano sul territorio o in ospedale e che gestiscono l’intervento specialistico di  prima istanza. Tale intervento di adeguamento della terapia, di monitoraggio della corretta gestione e di sostegno all’aderenza alle terapie potrebbe portare ad una riduzione delle inappropriatezze e ad un forte impulso in direzione della sostenibilità. Ottenere questo risultato significa potenziare la formazione ed implementare il processo di integrazione ospedale –territorio.

Il progetto è finalizzato ad aumentare la consapevolezza e l’esperienza clinica degli specialisti su HF, per superare le tante difficoltà che ostacolano una diagnosi precoce ed un trattamento tempestivo, accompagnate spesso da un importante carico emozionale di medici e pazienti. L’obiettivo è quello di consolidare un approccio condiviso tra specialisti in termini di correttezza comunicativa  e appropriatezza gestionale della persona con Diagnosi di scompenso nella convinzione che anche migliorare la comunicazione migliora gli outcomes del paziente.

 

Obiettivi

  • Creare un link ospedale territorio efficace che permetta di efficientare il referral del paziente e la gestione di questo         attraverso i follow up
  • Migliorare la gestione multidimensionale del paziente con scompenso cardiaco cronico riducendo il ricorso ad                 esami, visite e ricoveri impropri
  • Favorire il riconoscimento precoce della patologia, l’appropriatezza degli interventi diagnostici e terapeutici, il                   sostegno dell'aderenza ai trattamenti ed il follow-up integrato tra centri specialistici e cardiologi del territorio a                 supporto del medico di medicina generale
  • Condividere il processo di cura del paziente con HF e i risultati ottenuti con i nuovi trattamenti farmacologici                     contestualizzandoli nello scenario di riferimento per meglio definire l’appropriatezza in una logica di necessaria               razionalizzazione dei costi per il SSN e per le singole regioni o ASL
  • Valutare gli snodi decisionali che incidono nelle scelte di gestione dei pazienti, le variabili da prendere in                            considerazione e le diverse situazioni che si possono realizzare nella pratica clinica con i pazienti con insufficienza          cardiaca

Programma

15.00 -15.10       Presentazione e Obiettivi del Corso

                               COVID-19 E PAZIENTE CON SCOMPENSO CARDIACO

15.10- 15.40        La gestione dell’emergenza COVID-19: Ripartire con una adeguata organizzazione della gestione del                                    paziente. Cosa abbiamo imparato?

 

                               GESTIONE DELLA TERAPIA  DEL PAZIENTE CON SCOMPENSO CARDIACO

15.40 -16.10        Il referral del paziente. Dal MMG allo Specialista: come effettuare una corretta identificazione del                                          paziente dallo Specialista al  MMg

 

16.10 -16.30        La gestione integrata MMG/specialista: cosa facciamo insieme da domani?

 

16.30 - 16.50       Ottimizzazione terapeutica: offrire da subito al paziente la terapia più efficace

 

16.50 -17.00        DEBRIEFING E ISTRUZIONI PER L’ATTIVITA’ DI FSC

 

Formazione sul Campo 29 Maggio -28 ottobre 2021

 

Sono previste sessioni destinate all’approfondimento con il Tutor, sull’importanza della gestione ambulatoriale e anche sulla comunicazione e gestione del colloquio ai follow up del paziente.

I discenti avranno la possibilità di partecipare alle visite di controllo calendarizzate, al colloquio informativo, ma anche alle scelte terapeutiche, entrando nel vivo della gestione ambulatoriale ospedaliera, con l’obiettivo di poter meglio accogliere e gestire lo stesso paziente nel proprio ambulatorio territoriale. Il Tutor sarà impegnato, presso l’ambulatorio dell’ospedale o presso uno studio medico, per gli incontri di FSC della durata di 3 ore per ogni discente.

Informazioni

Obiettivo formativo

9 - Integrazione tra assistenza territoriale ed ospedaliera

Procedure di valutazione

Informazioni

Fase 1 - Fad Sincrona - 28/05/2021 - Corso Live dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Fase - Formazione sul campo -   29 Maggio -  28 Ottobre 2021

Responsabili

Responsabile scientifico

  • GS
    Dott. GIOSUE SANTORO
    Vice presidente Arca Campania - Responsabile Specialista ambulatoriale Asl Caserta

Docente

  • GS
    Dott. GIOSUE SANTORO
    Vice presidente Arca Campania - Responsabile Specialista ambulatoriale Asl Caserta

Tutor

  • GS
    Dott. GIOSUE SANTORO
    Vice presidente Arca Campania - Responsabile Specialista ambulatoriale Asl Caserta

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Cardiologia
  • Continuita assistenziale
  • Geriatria
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina di comunita'
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Nefrologia
leggi tutto leggi meno

Allegati

Localizzazione

  • Studio Medico Dott. Giosuè Santoro
  • C.so Garibaldi, 81100 Falciano del Massico (CE)
  • Tel. 0823 931998
  • Visualizza sulla mappa