AVVISO IMPORTANTE

LIVE WEBINAR
1° data - 17 Giugno        dalle ore 15.00 alle ore 17.00
2° data - 16 Settembre  dalle ore 15.00 alle ore 17.00
3° data - 14 Ottobre       dalle ore 15.00 alle ore 17.00
4° data - 18 Novembre  dalle ore 15.00 alle ore 17.00
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

L’incidenza di IPF, in Italia, è 16 casi ogni 100.000 abitanti con un incremento annuale considerevole. Studi recenti hanno dimostrato che il declino causato dall’IPF è peggiore rispetto anche a  molti tipi di tumore, ma le sue caratteristiche e i suoi sintomi, facilmente sovrapponibili a quelli di altre patologie respiratorie, la rendono una patologia di difficile diagnosi.

Si deve fare di più per i pazienti con IPF, grave e rara malattia che causa la cicatrizzazione progressiva e irreversibile dei polmoni, con una sopravvivenza limitata a tre anni dalla diagnosi nel 50% dei casi.

 Ad esempio aumentare la consapevolezza e l’esperienza degli specialisti sulla IPF, per superare le tante difficoltà che ostacolano una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo.

Una delle maggiori difficoltà legate a questa malattia infatti sono i tempi della diagnosi, complessa ed elaborata, e che coinvolge un vero e proprio team di specialisti: pneumologi, radiologi e anatomopatologi. Si stima infatti che ad un paziente su due non venga diagnosticata correttamente la patologia, e che possano trascorrere anche due anni dai primi sintomi prima di un accertamento definitivo sotto il profilo diagnostico. Questo lasso di tempo molto prezioso per i pazienti fa sì che non accedano in tempo alle cure tempestive necessarie per migliorare la prognosi e rallentare l’evoluzione dell’IPF. 

Ciò è frequente soprattutto nei piccoli centri ospedalieri in cui non è facile disporre di informazioni ed esperienze necessarie ad arrivare a una diagnosi tempestiva. Ecco allora che il supporto di un centro di riferimento con maggiore esperienza diventa un elemento determinante per una diagnosi certa. Un aspetto che concorre nel migliorare la diagnosi è di certo l’aspetto radiologico. Produrre una accurata immagine radiologica e una precisa refertazione aiuta molto lo specialista pneumologo nel fare diagnosi corretta tempestivamente, cosa che , per le malattie rare assume una connotazione ancora più importante.

 

Obiettivi:

MDT SCHOOL si propone come opportunità per favorire un link tra radiologi e pneumologi implicati nella cura e gestione del medesimo paziente con l’obiettivo di identificare un «linguaggio»  comune che porti una più efficiente gestione del paziente con fibrosi polmonare idiopatica.

Programma

17 Giugno 2021

IMPORTANZA DELLA DIAGNOSI PRECOCE DI IPF

                             Presentazione ed Obiettivi del Corso –   D. Lacedonia 

15:00 - 15:30     IPF dalla diagnosi precoce al trattamento -  D. Lacedonia

15:30 - 16:15     Pattern UIP e quadri atipici: quando la diagnosi necessita di un confronto - C. M. Florio 

16:15 - 17:00     Esperienze cliniche: casistica di immagini ragionata –                                                                                                                      G.L. Ciliberti, A.Corrado, C.M.Florio, D.Lacedonia, E.V.Sassani                                                                                                                                  

 

16 Settembre 2021

DIAGNOSI DIFFERENZIALE: IL RUOLO DEL MDT

 

15:00-15:30         Esperienze cliniche sull'importanza del DMT nella valutazione delle interstiziopatie e nella

                               scelta  del trattamento - D. Lacedonia

15:30-16:15         Interstiziopatie polmonari e patologie Reumatologiche  - R. Colia

16:15-17:00         Esperienze cliniche: casistica di immagini ragionata                                                                                                                         G.L. Ciliberti,  R. Colia,  C.M.Florio,  D.Lacedonia,  E.V.Sassani 

                                                                                                                                                                    

 

14 Ottobre 2021

IL FOLLOW UP DEL PAZIENTE:  OTTIMIZZAZIONE DELLA RETE

 

15:00-15:30          Modello Hub-Spoke nel follow up e nella gestione del trattamento - G.L. Ciliberti

15:30-16:15          L'esperienza regionale del modello Hup-Spoke – D. Lacedonia 

16:15-17:00          Esperienze cliniche: casistica di immagini ragionata -                                                                                                                        G.L. Ciliberti,  A.Corrado,  C.M.Florio,  D.Lacedonia,  E.V.Sassani 

                                                                                                                                                                         

 

18 Novembre  2021

OTTIMIZZAZIONE E NOVITA’ TERAPEUTICHE NELLE INTERSTIZIOPATIE

 

15:00-15:30        Incidenza della Comorbidità in corso di Follow-up – E.V. Sassani 

15:30-16:15        Opzione di trattamento per le interstiziopatie – D. Lacedonia

16:15-17:00        Esperienze cliniche: casistica di immagini ragionata                                                                                                                          G.L. Ciliberti,  A.Corrado,  C.M.Florio,  D.Lacedonia,  E.V.Sassani 

                                                                                                                                                                        

 

Informazioni

Obiettivo formativo

2 - Linee guida - protocolli - procedure

Mezzi tecnologici necessari

Procedure di valutazione

Questionario di valutazione ECM

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Prof. DONATO LACEDONIA
    Prof. Associato Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Università degli Studi di Foggia - Policlinico Riuniti di Foggia

Docente

  • GC
    Dott. GIANLUCA LIBERO CILIBERTI
    Dirigente Medico - Policlinico Riuniti AOU Universitaria Foggia
  • RC
    Dott.ssa RIPALTA COLIA
    Dirigento Medico - Università degli Studi di Foggia - Policlinico Riuniti di Foggia
  • AC
    Prof.ssa ADDOLORATA CORRADO
    Professore Associato di Reumatologia Università degli Studi di Foggia - Policlinico Riuniti di Foggia
  • CF
    Dott. CARLO MARIA FLORIO
    Libero Professionista - Istituti Clinici Scientifici Maugeri - Bari
  • Prof. DONATO LACEDONIA
    Prof. Associato Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Università degli Studi di Foggia - Policlinico Riuniti di Foggia
  • ES
    Dott. ENNIO VINCENZO SASSANI
    Direttore di Struttura Semplice di Radiologia Policlinico Riuniti AOU Universitaria Foggia

Tutor

  • Prof. DONATO LACEDONIA
    Prof. Associato Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Università degli Studi di Foggia - Policlinico Riuniti di Foggia

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anatomia patologica
  • Geriatria
  • Malattie dell'apparato respiratorio
  • Medicina interna
  • Radiodiagnostica
  • Reumatologia
leggi tutto leggi meno

Allegati