• Accreditato da
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

▪ Il trapianto di cellule staminali ematopoietiche (TCSE) è la terapia standard per curare i pazienti con tumori maligni del sangue, alcuni tumori solidi e in caso di patologie non maligne, come gravi emoglobinopatie. Purtroppo una delle complicazioni di questo intervento è rappresentata dalla Malattia veno occlusiva epatica (VOD), che nella sua forma più grave è associata ad una mortalità che in alcuni casi raggiunge anche l’80%. La VOD grave è una malattia complessa, imprevedibile, con un notevole impatto per pazienti, medici e risorse sanitarie. Per queste ragioni è necessario un intervento precoce e concreto atto a salvare il maggior numero di vite e limitarne il più possibile gli effetti.

▪ Defibrotide è un principio attivo a disposizione degli specialisti per intervenire contro questa grave complicanza del trapianto. La VOD grave, caratterizzata da aumento di volume del fegato, associato a dolore, ittero, ritenzione di liquidi, ascite, insorge usualmente entro 30 giorni dopo il trapianto.

▪ L’evoluzione è verso l’insufficienza funzionale multi-organica, con coinvolgimento di altri organi come reni e polmoni e la morte sopravvengono con una frequenza molto elevata in assenza di trattamento per cui la precocità dell’intervento terapeutico è cruciale per ottimizzare le probabilità di ridurre il tasso di mortalità. La condizione ideale sarebbe quella rappresentata dalla disponibilità di una soluzione terapeutica in grado di proteggere le cellule endoteliali dei vasi sinusoidali

del fegato, senza compromettere gli effetti della terapia citotossica e senza importanti effetti anticoagulanti sistemici.  Defibrotide sembrerebbe rappresentare tutto questo.

Programma

Registrazione on-line del partecipante

15 Settembre 2020 -  1 h formativa

MODULO 1   Fisiopatologia della VOD: incidenza della VOD, diagnosi clinica

                       Docente moderatore: F. Bonifazi

 

30 min.          Fisiopatologia della VOD e fattori di rischio -  A. Iori

30 min.          La diagnosi precoce di VOD  -  D. Russo

Questionario di apprendimento On line

 

30 Ottobre 2020- 1 h formativa

MODULO 2    Diagnosi differenziale di VOD e altre complicanze endoteliali di HSCT:

                        valore clinico dei criteri EBMT in ambito diagnostico 

                         Docente moderatore: M. Zecca

 

30 min.           VOD ed altre complicanze endoteliali di HSC: clinica e management   - A. Olivieri

30 min.           La diagnosi di SOS/VOD in età pediatrica alla luce dei nuovi criteri classificativi EBMT  -  M.Rabusin

Questionario di apprendimento On line

 

15 Novembre 2020- 1 h formativa

MODULO 3   Rilevanza della diagnosi precoce di VOD: Imaging e importanza dell'esame US / Fibroscan nella diagnosi                         di VOD”

                       Docente moderatore: A. Pession

 

30 min.         Imaging e diagnosi precoce della VOD epatica - A. Colecchia

30 min.         L’ematologo e la diagnosi di VOD -  I. Peccatori

Questionario di apprendimento On line

 

30 Dicembre 2020- 1 h formativa

MODULO 4   Trattamento VOD e meccanismo d'azione del defibrotide (MoA), PK e PD: dati di efficacia e sicurezza.

                       Docente moderatore: W. Arcese

 

30 min.         Il trattamento VOD nel paziente adulto - R. Saccardi

30 min.         Defibrotide: azione, efficacia e sicurezza clinica - D. Pagliara

Questionario di apprendimento On line

 

15 Febbraio 2021- 1 h formativa

MODULO 5   Costo dell'efficacia di defibrotide nelle attuali impostazioni terapeutiche

                        Docente moderatore: B. Bruno 

 

20 min.          Budget impact del defibrotide nella VOD - E.M. Proli

20 min.          La dimensione economica di defibrotide nelle attuali impostazioni terapeutiche - V.Turchetti

20 min.          Sensibilità e specificità dei criteri attuali e loro rapporto costo efficacia - G. Milone           

Questionario di apprendimento On line

 

30 Marzo 2021- 1 h formativa

MODULO 6   Casi clinici di VOD: discussione critica

                        Docente moderatore: S. Sica

 

30 min.          Caso clinico: Quando il clinico anticipa il radiologo - S. Cesaro

30 min.          Un caso di VOD dopo trapianto allogenico per leucemia mieloide acuta - S. Santarone

Questionario di apprendimento On line

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Mezzi tecnologici necessari

Connessione ad internet - PC/Tablet

Procedure di valutazione

Questionario di apprendimento ECM

Responsabili

Responsabile scientifico

  • FB
    Prof.ssa Francesca Bonifazi
    Res.le Unità di trapianto allogenico dell’U.O. Ematologia e Presidente GITMO - AOU Policlinico Sant'Orsola Malpighi - Bologna

Docente

  • SC
    Dott. Simone Cesaro
    Direttore U.O.C. Oncoematologia Pediatrica "Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Ospedale Donna Bambino" - Verona
  • AC
    Dott. Antonio Colecchia
    Direttore Unità di Gastroenterologia "Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Ospedale Borgo Trento" - Verona
  • AI
    Dott.ssa Anna Paola Iori
    Dir.te medico presso la UOC di Ematologia in qualità di referente clinico del gruppo allotrapianti Policlinico Umberto I Roma
  • GM
    Dott. Giuseppe Francesco Milone
    Direttore del programma Trapianto di cellule staminali ematopoietiche AOU Policlinico Vittorio Emanuele - Catania
  • AO
    Prof. Attilio Olivieri
    Dir. reparto di ematologia e unità di trapianto di cellule staminali DISCLIMO -Uni. Pol. delle Marche Ospedali Riuniti - Ancona
  • DP
    Dott.ssa Daria Pagliara
    Dirigente medico presso il reparto di Oncologia Ospedale pediatrico Bambino Gesù - Roma
  • IP
    Dott. Iacopo Peccatori
    Responsabile Unità Operativa di Ematologia e Trapianto di Midollo Osseo - IRCCS Ospedale San Raffaele - Milano
  • EP
    Prof.ssa Enrica Maria Proli
    Direttrice dell’UOC Farmacia - Policlinico Umberto I - Roma
  • MR
    Dott. Marco Rabusin
    Direttore Unità Operativa di Onco-ematologia pediatrica IRCCS Burlo GarofolO - Trieste
  • DR
    Dott. Domenico Russo
    Resp.le dell'Unità Dipa.le Trapianti di Midollo Osseo per Adulti "ASST Spedali Civili di Brescia Università degli Studi - Brescia
  • RS
    Dott. Riccardo Saccardi
    Direttore della SODc Terapia Cellulari e Medicina Trasfusionale Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi - Firenze
  • SS
    Dott.ssa Stella Santarone
    Responsabile della Unità Operativa a Valenza Dipartimentale (UOSD) Terapia Intensiva Ematologica - Azienda USL di Pescara
  • GT
    Prof. Giuseppe Turchetti
    Professore ordinario di Economia e Management Sanitario Scuola Superiore Sant'Anna - Pisa

Tutor

  • WA
    Prof. William Arcese
    Direttore U.O.C. Trapianto Cellule Staminali Policlinico Tor Vergata - Roma
  • FB
    Prof.ssa Francesca Bonifazi
    Res.le Unità di trapianto allogenico dell’U.O. Ematologia e Presidente GITMO - AOU Policlinico Sant'Orsola Malpighi - Bologna
  • BB
    Prof. Benedetto Bruno
    Res.le dell'Unità di trapianto di midollo del Reparto di Ematologia - AOU Città della Salute e della Scienza di Torino
  • AP
    Prof. Andrea Pession
    Dir. Centro Interdipartimentale di Ricerche sul Cancro “Giorgio Prodi” - CIRC "AOU Policlinico Sant'Orsola Malpighi - Bologna
  • SS
    Prof.ssa Simona Sica
    Prof. e Dir. di Centro di ricerca del Dipar.to di Scienze radiologiche ed ematologiche -Uni. Cattolica del Sacro Cuore - Roma
  • MZ
    Prof. Marco Zecca
    Direttore S.C. Oncoematologia Pediatrica Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo - Pavia

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
  • Ematologia
  • Gastroenterologia
  • Nefrologia
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Radiodiagnostica

Farmacista

  • Farmacia Ospedaliera
  • Farmacia territoriale

Infermiere

  • Infermiere
leggi tutto leggi meno

Allegati